Associazioni LGBT

Arcigay Siracusa rinnova il Consiglio direttivo

Caravini: "Tratteremo la tematica LGBT attraverso convegni e uno sportello dedicato alle famiglie"
Siracusa - Arcigay Siracusa, rinnova il consiglio direttivo. Al vertice dell’associazione LGBTI aretusea riconfermato ieri sera il presidente Armando Caravini che sarà affiancato dal vice Giovanni Melfa, subentrato all’uscente Seby Cammisuli. Per quanto concerne le altre cariche, molte le riconferme: Sebastiano Cammisuli, da consigliere, si occuperà degli aspetti ludici di Arcigay, riconfermato nel ruolo di tesoriere dell’associazione, Salvatore Sidoti, confermata nella sua carica anche la psicologa Maria Vittoria Zaccagnini che continuerà ad occuparsi dell’area salute e cultura dell’associazione. Altra riconferma nel ruolo di consigliera per i rapporti con le associazioni locali, Lucia Scala. New entry in Arcigay in veste di responsabile area stampa per la giornalista Alessia Zeferino. Novità anche per quanto riguarda il ruolo di consigliera responsabile della comunità trans che é stato affidato ad Alessandra Gennuso e il nuovo ruolo inserito all’interno del consiglio direttivo di Arcigay affidato alla consigliera Antonella Avagliano che si occuperà di famiglie. Altre novità riguarderanno la riapertura degli sportelli di consulenza psicologica gratuita e di transizione, entrambi curati dalla dottoressa Maria Vittoria Zaccagnini e da Alessandra Gennuso. In progettazione, per Arcigay, c’è anche l’attivazione di uno sportello dedicato completamente alle famiglie. “Tramite convegni - anticipa il presidente Armando Caravini - e con uno sportello dedicato alle famiglie cercheremo di dare ampio spazio ad una tematica delicata ed importante come quella del mondo LGTBI”. Ma i progetti non finiscono qui: il 25 novembre, giornata della celebrazione mondiale del “Tidor” dedicata alle vittime trans si terrà un convegno incentrato sul tema. A seguire torneranno gli appuntamenti con il cineforum, oltre alle serate ludiche danzanti, come un punto d’incontro ricreativo che possa servire a tessere rapporti tra gli associati. A seguire il 2 dicembre in occasione del “Candle Light” con ogni probabilità Siracusa ospiterà, ancora una volta, la senatrice ed ex madrina dell’Onda Pride di Siracusa Monica Cirinná. Continua l’idea di portare avanti il progetto scuola che vede già stretti i rapporti sia con l’assessore Silvia Spataro sia con l’assessore Roberta Boscarino. “Non voglio peccare di presunzione - conclude Caravini - ma credo che durante la mia presidenza siano state fatte tantissime cose positive come il primo Pride in assoluto a Siracusa”. Un momento importante per l’associazione Arcigay Siracusa che si dimostra sempre più impegnata a dare il massimo sia per i suoi associati sia per l’intera città, che sembra aprire sempre di più i propri orizzonti verso le tematiche LGBTI.

Categoria: