proposte consiglio comunale

Comune di Siracusa parte civile nei processi per estorsione e gettoni consiglieri 'antiracket'

Lungo queste direttrici si sono mosse le proposte avanzate stamattina nel corso del Consiglio comunale di Siracusa, convocato dopo l'attentato dei giorni scorsi a una panineria di viale Luigi Cadorna il cui titolare, Luigi Terracciano, stamattina ha assistito ai lavori. Nel tirare le conclusioni, il presidente Santino Armaro ha ricordato la solidarieta' e gli attestati di vicinanza manifestati dal Consiglio all'imprenditore e ha auspicato azioni concrete

Costituzione di parte civile del Comune nei processi per estorsione e usura; lotta all'abusivismo commerciale; agevolazioni agli imprenditori onesti e che denunciano il racket e i risparmi ottenuti dal taglio ai gettoni dei consiglieri da utilizzare per le iniziative antipizzo. Lungo queste direttrici si sono mosse le proposte avanzate stamattina nel corso del Consiglio comunale di Siracusa, convocato dopo l'attentato dei giorni scorsi a una panineria di viale Luigi Cadorna il cui titolare, Luigi Terracciano, stamattina ha assistito ai lavori. Nel tirare le conclusioni, il presidente Santino Armaro ha ricordato la solidarieta' e gli attestati di vicinanza manifestati dal Consiglio all'imprenditore e ha auspicato azioni concrete. D'altra parte, l'assemblea tornera' a parlare di racket gia' nella seduta di mercoledi' prossimo quando all'ordine del giorno ci sara' la mozione di Salvatore Castagnino per la costituzione di una commissione che tuteli l'attivita' delle imprese. Alla riunione hanno partecipato i deputati Pippo Zappulla e Stefano Zito; il coordinatore provinciale dell'Associazione antiracket e antiusura, Paolo Caligiore; Simona Falsaperla di Confindustria; i presidente di Cna e Confartigianato, Luigi Miceli e Daniele La Porta.
A farsi promotore della riunione aperta, durante una seduta consiliare tenuta all'indomani dell'attentato era stato Alessandro Acquaviva secondo cui "l'ente fa ancora molto poco perche' tutto si riduce a un abbattimento del 10 per cento sulla Tari per un solo anno"; c'e' la necessita', ha detto, di rivedere tutti i regolamenti tributari del Comune per estendere le agevolazioni e per prolungarli nel tempo. Salvo Sorbello ha allargato il ventaglio delle iniziative che il Comune puo' adottare in favore della legalita', a cominciare dalla costituzione di parte civile in tutti i processi in cui si costituiscono anche le vittime. E poi: la lotta all'abusivismo commerciale; la trasparenza negli atti amministrativi; la promozione di un uso responsabile del denaro arginando la diffusione dei centri scommesse e delle slot machine negli esercizi pubblici, causa dell'impoverimento di famiglie e di imprenditori che poi si trovano costretti a ricorre agli usarai. Sorbello ha proposto di destinare a queste iniziative una parte dei soldi risparmiati sui gettoni di presenza dei consiglieri. Sulla Costituzione di parte civile del Comune, ampia apertura e' arrivata dal sindaco, Giancarlo Garozzo, che poi si e' detto disponibile a collaborare con le associazioni antiracket "in tutte quelle iniziative che possono migliorare e aumentare gli strumenti normativi in loro possesso". Se piu' insidioso e' il percorso dei controlli sulla concessione della licenze, "perche' espone il Comune a numerosi contenziosi", piu' praticabile e' la strada della revisione dei regolamenti sui tributi comunali per concedere aiuti a chi denuncia estorsioni e usura".

Categoria: