Anziano dato alle fiamme

Omicidio Scarso, i bulli filmarono tutto: arrestato accusa complice

Nel riquadro la vittima, Giuseppe Scarso
C'è un filmato girato con il telefonino da uno dei due giovani accusati dell'omicidio volontario di Giuseppe Scarso: Andrea Tranchina, 18 anni, e Marco Gennaro, 18 anni. Secondo la ricostruzione degli agenti della Squadra mobile di Siracusa, i due si sarebbero intrufolati nell'abitazione dell'anziano per puro divertimento

C'e' un video che ritrae la brutale aggressione ai danni di Giuseppe Scarso, il pensionato di 81 anni di Siracusa deceduto il 14 dicembre scorso dopo un mese e mezzo di agonia. Un filmato girato con il telefonino da uno dei due giovani accusati dell'omicidio volontario, Andrea Tranchina, 18 anni, e Marco Gennaro, 18 anni, che, secondo la ricostruzione degli agenti della Squadra mobile di Siracusa, si sarebbero intrufolati nell'abitazione dell'anziano, la notte tra l'1 ed il 2 ottobre, per puro divertimento: un perverso gioco culminato dalle botte e dalle fiamme che hanno avvolto l'anziano. Ieri al tribunale del Riesame di Catania c'e' stata l'udienza sull'istanza di scarcerazione presentata dai legali degli indagati, ma nel corso della lettura dell'interrogatorio di garanzia nel carcere di Civitavecchia, Marco Gennaro, arrestato la settimana scorsa dopo essere arrivato in aereo dagli Stati Uniti all'aeroporto di Fiumicino, ha ammesso di essere entrato nell'abitazione della vittima ma che a gettare l'alcol sul corpo della vittima, per poi scatenare le fiamme, sarebbe stato solo Andrea Tranchina. Entro sabato e' prevista la decisione dei giudici del Tribunale della liberta'.

Categoria: